Espansione della filiera della catena del freddo entro il 2020

Espansione della filiera della catena del freddo entro il 2020

Espansione della filiera della catena del freddo entro il 2020

La catena del freddo ed i servizi di stoccaggio sono tipicamente associati con la filiera produttiva del cibo e dei prodotti farmaceutici. La Global Cold Chain Alliance ha di recente stimato che le infrastrutture che interessano la catena del freddo, come i magazzini frigoriferi ed i trasporti a temperatura controllata, stanno registrando delle crescite importanti grazie alla domanda di prodotti deperibili sempre più in aumento a livello globale.

Sebbene sia il Nord America ad avere un forte predominio su mercato con compagnie che interessano il 15% della capacità mondiale, anche l’Europa non è da meno grazie ai mercati emergenti che hanno portato ad un forte aumento dell’importanza della logistica del freddo.

Crescita del mercato e miglioramento continuo dei servizi


Alcune stime parlando di un aumento del valore della catena del freddo e di tutti i suoi rami entro il 2020, anni di un valore che sarà il 7% più alto rispetto a quelli del 2015. Tutto questo è merito della crescita esponenziale della la richiesta di prodotti deperibili a livello internazionale e delle preferenze dei consumatori ormai sempre più mutevoli, che hanno portato i produttori a dover fronteggiare a richieste sempre più alte e pressanti.

Il mercato sempre più segmentato su questi interessi ha portato quindi ad un triplice sviluppo della realtà industriale: le richieste dei consumatori (e l’aumento della popolazione) hanno aumentato la domanda per i produttori che a loro volta hanno dovuto incrementare le richieste alle aziende che includono un servizio di logistica del freddo nel loro portfolio, migliorando il servizio offerto. 

Tutto ciò ha quindi incrementato le richieste di magazzini frigoriferi e trasporti a temperatura controllata che, di conseguenza, ha permesso a realtà come Frigocaserta di focalizzarsi sempre di più sulle richieste del mercato in continua espansione e di offrire alle aziende infrastrutture e magazzini per conto terzi altamente tecnologici ed in totale sicurezza. 

Nel 2020, quindi, non solo la catena del freddo diventerà una delle quote più attive ed importanti in termini di valore nel mercato internazionale, con un valore pari a 234.49 miliardi di dollari, ma si focalizzerà sempre di più verso un servizio personalizzato ed altamente tecnologico perché la sua presenza nella distribuzione e nell’industria diventerà sempre più fondamentale e necessaria e sarà impossibile poterne fare a meno.